News, Università

Le Start-Up Italiane potrebbero essere il futuro dell’Europa

Danilo Iervolino, presidente dell’Università Telematica Pegaso e di Universitas Mercatorum, ha recentemente analizzato il fenomeno delle Start Up nel suo ultimo libro “Just press start (up) – dall’idea all’impresa“.

Secondo quanto descritto nel testo, l’Italia potrebbe presto diventare il futuro “tech-hub” dell’Europa, grazie al talento, alla creatività di chi studia “con la testa in aria ma con i piedi ben saldi a terra”.

Ciò nonostante, soltanto una start-up su cinque riesce a sopravvivere dopo pochi anni e il fatturato medio non supera i 200 mila euro l’anno. Perchè?

La causa principale risulta essere sempre quell’altissimo muro chiamato burocrazia. Come afferma Iervolino, non basta avere una buona idea per trasformarla in un’impresa, ma “bisogna sapersi muovere, agire, e farlo nella maniera più oculata possibile poichè solo così un’idea nuova potrà vincere davvero le sfide del mercato”.

Tutto questo discorso rientra nel più ampio dibattito intorno al ruolo delle Università, che devono saper gestire e preparare i ragazzi ad affrontare le difficoltà del mondo del lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.