I nostri consigli, News, Rubriche

Colloquio via Skype: la ricerca del lavoro 2.0

Con i nuovi sviluppi tecnologici ed un un mercato del lavoro sempre più globalizzato anche i processi di selezione e ricerca del lavoro devono necessariamente aggiornarsi.

Grandi distanze geografiche, ricerche di lavoro in altre città e difficoltà di orari rendono sempre più difficoltoso il processo di selezione e non sempre è facile incontrarsi di persona.

La tecnologia facilita di molto questo processo, in particolare le videochiamate Skype sono sempre più utilizzati nei processi di selezione, sia in Italia che all’estero.

Nonostante venga meno la presenza fisica, si tratta di colloqui a tutti gli effetti e come per le interviews più tradizionali, è necessario prepararsi adeguatamente.
Dall’abbigliamento, al set della videochiamata, il nickname e la foto profilo, tutto va curato e preparato, senza trascurare gli aspetti tecnici derivanti dall’uso della tecnologia: prima di effettuare la chiamata meglio verificare il funzionamento del microfono e della webcam.

Il contesto del colloquio è senza dubbio diverso rispetto ai colloqui di persona a cui eravamo abituati, dunque anche il nostro atteggiamento va leggermente modificato.

Adeguiamo il nostro modo di parlare e di interagire agli strumenti tecnologici che stiamo utilizzando: meglio non gesticolare eccessivamente, e se non disponiamo di una connessione ultra veloce, è preferibile diminuire leggermente la velocità con cui siamo abituati a parare, così da dare la possibilità a chi ci ascolta di seguire il nostro discorso e porci delle eventuali domande senza creare interruzioni o sovrapposizioni.

Se da un lato il colloquio via Skype crea delle nuove esigenze a cui dobbiamo adeguarci, dall’altro la tecnologia ci agevola molto, offrendoci delle possibilità che normalmente non avremmo in un colloquio Vis a Vis tradizionale.
Il nostro interlocutore ad esempio non può vedere delle brevi annotazioni e appunti che possiamo scrivere sui dei post-it attaccati sulla cornice dello schermo.

Inoltre, per i più ansiosi, non doversi spostare da casa e poter affrontare il colloquio in un contesto familiare, può aiutare a sentirsi più disinvolti e a proprio agio (anche se non troppo!).

Tutti i consigli più preziosi su come affrontare i colloqui via Skype li trovate nell’articolo di Viking e nella loro utilissima infografica (di seguito).

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.