News

Sonno e inconscio: cosa succede mentre dormiamo

sonno

 
 

Tutti coloro che hanno ottenuto nel corso degli ultimi mesi un lavoro “standard” (9-18), si saranno accorti di un primo grande effetto collaterale: la mancanza di sonno.

 

Durante la settimana, infatti, si accumulano ore ed ore di stanchezza, recuperabili il week-end attraverso un letargo di 14-15 ore.

 

A tal proposito, il Post, noto portale di informazione, ha stilato una serie di “stranezze che accadono durante il sonno“, eventi e gesti che mai penseremmo di aver compiuto una volta svegli:

 

  • Apnea notturna: il corpo smette di respirare per alcuni secondi, producendo così meno ossigeno e più anidride carbonica da espellere. Il meccanismo attiva il sistema nervoso e sveglia l’individuo, permettendogli di tirare un respiro profondo.
  •  

  • Paralisi nel sonno: si è svegli e coscienti, eppure non ci si riesce a muovere. Questo effetto è uno dei più spaventosi, in quanto viene accompagnato da allucinazioni dalla quale non si può fuggire proprio perchè immobili. L’ipotesi più accreditata che spiega il suddetto processo sarebbe un’interruzione anomala della fase REM.
  •  

  • Spasmo ipnico: Poco prima di addormentarsi può capitare di avere degli spasmi muscolari che provocano un movimento brusco del corpo umano. La causa più probabile sarebbe da accreditare all’accumulo di stress e caffeina durante la giornata.
  •  

  • Movimenti notturni: alcune persone, durante la notte, si muovono in continuazione senza accorgersene, anche durante la fase REM. In quest’ultimo caso, il movimento sarebbe una sorta di autodifesa contro la paralisi notturna, permettendo all’individuo di svegliarsi normalmente.
  •  

  • Sindrome della testa che esplode: prima di addormentarsi o di svegliarsi alcune persone sentono un fortissimo rumore, associato ad una forte esplosione. La sensazione, solitamente, si accompagna alla visione di intensi lampi che portano ansia e paura. E’ una condizione molto rara e ancora inspiegabile
  •  

  • Gemiti notturni: alcune persone soffrono di un disordine del sonno che porta loro ad emettere gemiti mentre dormono.
  •  

  • Terrore notturno: sostanzialmente è un effetto collaterale che riguarda i bambini compresi tra i 2 e i 12 anni. L’attacco di terrore avviene in modo improvviso e porta il bimbo a piangere, urlare, alzarsi dal letto senza però essere cosciente.
  •  

  • Formicolio: molto spesso capita di svegliarsi con la sensazione di aver perso completamente la sensibilità di una parte del corpo. Ciò è dovuto alle posizioni che si assumono durante il sonno, che possono comprimere alcuni nervi che, quindi, non riescono a trasmettere correttamente i segnali al sistema nervoso.
  •  

  • Sexsomnia: estremamente raro, il disturbo presenta la sensazione di avere un rapporto sessuale durante il sonno, senza però poi ricordarsi nulla al momento del risveglio.

 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.